Viaggio di nozze alle Seychelles: dove il lusso è di casa

Al largo del Madagascar, a nord, si incontra un arcipelago di 115 isole incastonate nell’Oceano Indiano: le Seychelles. Le sue spiagge di madreperla superano ogni immaginario e ogni concezione umana del paradisiaco. Il paesaggio è un continuo svolgersi di spiagge, foreste tropicali, baie e cunicoli romantici su cui si riflettono i giochi di luce dei tramonti più suggestivi del pianeta. L’atmosfera ovattata, la sensazione di unicità, di trovarsi in un luogo dedicato solo a noi rende le Seychelles una destinazione ideale per le coppie in viaggio di nozze. Eppure, in questo angolo di autenticità e di armonia con la natura, alle Seychelles il viaggio di nozze è di lusso: dalle soluzioni minimal ai grandi resort, dalle ville da affittare con accesso privato alla spiaggia ai rifugi più intimi e realizzati per le esigenze di privacy e intimità degli sposi, tutto parla di lusso e comodità, di servizi, di benessere, di spa con i migliori trattamenti e le ultime novità in fatto di salute e piacere. Se molti scelgono le Seychelles per la loro luna di miele c’è più di una ragione.

Luna di miele di lusso alle Seychelles

L’isola più grande delle Seychelles è Mahé ed ospita la capitale: Victoria. È una tappa obbligata, da qui partono e arrivano i principali collegamenti aerei e marittimi verso le altre isole dell’arcipelago. I voli dall’Italia partono da Roma, Milano e Venezia: non esistono voli diretti, occorre prevedere almeno uno scalo intermedio. Pur essendo rinomate, le Seychelles sono – da oltre 30 anni – un paradiso per i turisti provenienti dall’estero, ma resta una meta ancora molto poco frequentata dal turismo di massa. È uno dei motivi per cui la sua bellezza naturale è rimasta autentica e intatta e si percepisce ancora una grande biodiversità e un’accoglienza da parte degli abitanti molto genuina, affettuosa e calorosa.

Un viaggio di nozze alle Seychelles è quindi sinonimo di relax, attività legate alla vita marina (immersioni, nuotate, crociere), passeggiate lungo le spiagge o trekking nelle foreste vergini. La biodiversità delle 115 isole che compongono l’arcipelago è tale da richiedere almeno la visita di alcune di queste con peculiarità specifiche. Per esempio, una delle spiagge più belle e fotografate al mondo è Anse Lazio, caratterizzata dalla sabbia colorata dai lapislazzuli che esalta il colore cristallino delle acque. È circondata da palme e da un entroterra roccioso dalle conformazioni bizzarre e surreali. Anse Georgette, invece, ha custodito un piglio più selvaggio: interamente rivestita da una lussureggiante vegetazione in contrasto con la striscia di sabbia bianchissima che incornicia la foresta.

Source d’Argent – come Anse Lazio – detiene il record ufficiale di spiaggia più fotografata al mondo. Mentre l’Isola di Desroches è il paradiso dei sommozzatori e degli appassionati delle immersioni grazie ai suoi impressionanti canyon subacquei da esplorare. Così come a nord di Mahé è possibile effettuare immersioni per ammirare come la natura sa riappropriarsi dei propri spazi: due relitti sommersi, infatti, sono diventati delle splendide barriere coralline. L’Atollo Aldabra è dichiarato Patrimonio Unesco e brulica di vita marina e sottomarina: miti tartarughe giganti a cui poter dare da mangiare, delfini e mante.

Se pensate di essere davvero giunti nel Paradiso dell’Eden non vi sbagliate: sull’isola di Praslin si trova la Riserva naturale Vallée de Mai, nota anche con il nome di giardino dell’Eden che una leggenda vuole sia l’originale paradiso della Genesi, rimasto inalterato nel tempo.

Sull’isola di Mahé, addentrandosi nell’interno, tra folte mangrovie e intricati sentieri del Morne Blanc ci si imbatte nelle vestigia di un’antica scuola per i figli degli schiavi liberati in epoca coloniale, rovine di fabbriche di cannella e le attuali sterminate piantagioni di te. Spostandosi sull’isola di Bird – come dice il nome – si trova il santuario degli uccelli, molti dei quali rari e in via di estinzione come il piccione blu e il simpatico pappagallo nero, molto socievole con i visitatori. Al tramonto, il cielo si oscura per le migliaia di sterne che rientrano dal mare per riposare nel loro santuario.

In quali resort soggiornare per un viaggio di nozze di lusso

Sia che si pernotti a Mahé, sia che si decida di scegliere un’isola atollo, l’accoglienza alberghiera alle Seychelles è dei livelli più alti, ovunque, anche nelle isole che si pensa siano più sperdute e fuori mano. Tra i resort più rinomati si citano il Constance Lemuria e il Constance Ephelia.

Il Lemuria – completamente ristrutturato e rinnovata nel 2016 – è uno degli hotel di lusso più prestigiosi dell’arcipelago e possiede al suo interno un campo da golf regolare da 18 buche. L’Ephelia, invece, situato a Mahé mette a disposizione esclusivamente suite e ville arredate con ricercatezza ed eleganza con accesso a terrazze e spiagge con viste spettacolari sull’Oceano. Entrambi i resort sono rinomati anche per gli ottimi ristoranti e la cucina di chef stellati con un’offerta di menù sia della tradizione locale che internazionale.

Si ricorda, infine, che le Seychelles sono annoverate tra i “Corridoi Turistici Covid-Free” e vi si accede previa dimostrazione di aver completato il ciclo vaccinale o un certificato di guarigione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.